martedì, giugno 23, 2015

27 ottobre 1954 Fiorentina - Pistoiese 6-2



Per la serie Grandi partite dimenticate un episodio davvero particolare.
Le altre qui: http://tonyface.blogspot.it/search/label/Grandi%20partite%20dimenticate

Una delle partite dimenticate più particolari è senza dubbio Fiorentina-Pistoiese del 27 ottobre 1954, derby amichevole conclusosi 6-2 per i viola (2-2 il primo tempo) che avevano appena battuto la Spal e qualche giorno dopo fecero lo stesso con l'Udinese.
Alla fine del campionato, vinto dal Milan davanti all'Udinese (poi retrocessa per illecito sportivo), la Fiorentina arrivò al quinto posto.
La Pistoiese era tra i dilettanti.

Improvvisamente sullo stadio Comunale apparvero due oggetti volanti non identificati a forma "di ali di gabbiano" (altri testimoni li definirono "a forma di cappello da mandarino cinese") rimanendo visibili per circa 15 minuti e che furono avvistati anche in città.
Successivamente sarebbe seguita per circa mezz'ora la caduta di filamenti di materiale appiccicoso, la cosiddetta bambagia silicea o anche "capelli d'angelo".
La partita fu sospesa nello stupore e inquietudine generali e ripresa solo dopo parecchi minuti.

Un'indagine del Cicap rilevò che in quella settimana erano in corso esercitazioni militari che facevano l'uso di contromisure per trarre in inganno il sistema di puntamento degli aerei, che avrebbero creato riflessi nel cielo. La presenza di filamenti, sempre secondo il Cicap, sarebbe dovuta ad un fenomeno legato alla tecnica del ballooning messa in atto da alcune specie di ragni per migrare. Questi ragni producono dei lunghi filamenti biancastri, che portati dal vento sollevano i ragni e li trasportano per lunghe distanze.
Il periodo della migrazione coincide con quello degli avvistamenti di Firenze.
Il fenomeno, praticamente ignoto all'epoca, è oggi stato spiegato e documentato anche con riprese ed analisi chimiche.

15 commenti:

  1. metallurgia toscana..
    C

    RispondiElimina
  2. Infatti, Colline Metallifere............

    RispondiElimina
  3. Dopo l'interruzione i giocatori della Pistoiese , fino a quel momento padroni del campo, non recuperarono dallo choc e si disunirono, questo spiega il risultato finale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. si ma solo loro sono rimasti scioccati..gli altri no? ahaha!

      Elimina
    2. era una spiritosaggine infatti

      Elimina
    3. Gli UFO allo stadio a Firenze li vedono tutte le domeniche, sono 11 in maglia viola e loro pensano che sia una squadra da scudetto

      Elimina
    4. Tranquillo che con "buho e buhino" l'unico scudetto a cui possiamo aspirare è quello del bilancio.
      P.s. Con l'espressione "buho e buhino" non c'è nessun intento dissacratorio, trattasi di "spiritaccio" toscano e basta. :-)

      Elimina
  4. ....ma il vero evento soprannaturale accadde il 18 gennaio del 1981 quando l'Olandesina nella sua unica stagione in serie A sbancò il Franchi (allora solo Comunale) 1-2 con gol di Rognoni e Badiani.......

    Charlie

    RispondiElimina
  5. Sotto la guida di quel gran cagnaccio di capitan Borgo.

    RispondiElimina
  6. Vabbè, il Cicap anche se atterrassero dei dischi volanti nel loro giardino troverebbero una scusa per negare.
    Uno zio di mia moglie era presente alla partita, e quello che vide non erano riflessi. E' astemio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Erano i giocatori della Pistoiese

      Elimina
    2. haha! ..comunque scherzavo anch'io..ehe
      C

      Elimina
  7. Vorrei segnalare un evento simile occorse in Portogallo, se non sbaglio vicino Lisbona, negli stessi anni peraltro. La pioggia di filamenti era stata preceduta dall'avvistamento di due oggetti sferici volteggiare per minuti sul centro abitato. Alcuni studiosi ritengono si tratti di forme di vita che abitano tra l'atmosfera e lo spazio, zona ancora inesplorata dai biologi, come d'altronde le viscere della terra.

    https://centroufologicotaranto.wordpress.com/2009/11/30/1959-il-misterioso-obni-oggetto-biologico-non-identificato-del-portogallo/

    PS: Ciao Tony, aspetto qualche articolo di filosofia! Leggo sempre con attenzione.

    Ennio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo anch'io si tratti di qualcosa di simile. Ci arriveremo prima o poi a conoscerlo

      Elimina

Related Posts with Thumbnails