venerdì, luglio 06, 2007

I migliori chitarristi




Materia difficile da maneggiare il chitarrista....
Qui c'è l'elenco dei miei preferiti, con la premessa che ODIO gli svisoni supertecnici "che sanno suonare" ...di quelli proprio non mi interessa nulla !!!

1) STEVE CROPPER (Mar-Keys, Booker T & MG's, Blues Brothers)
Ha suonato con Booker T & Mg's e Blues Brothers ma anche e soprattutto con Otis Redding, Aretha Franklin, Sam & Dave, Wilson Pickett, Isaac Hayes, Eddie Floyd, Etta James e poi con Ringo Starr, John Lennon, Keith Moon, Rod Stewart, Roy Orbison, Jeff Beck, Bob Dylan, Paul Simon, John Mayall e centinaia e centinaia di altri.
Ha composto "Sittin on the dock of the bay" , "Green onions" , "Konock on wood", "In the midnight hour" , "Last night" .
Stile pulito ed essenziale.
LA PERFEZIONE

2) PETE TOWNSHEND (The Who)
L'uso della ritmica in forma solista, l'inventiva geniale , un ottima capacità solista, l'irruenza assolutamente unica.
E capacità compositive che ben conosciamo.
UN GENIO

3) JEFF BECK (Yardbirds, Jeff Beck Group)
Immenso !
Dagli Yardbirds ai lavori solisti dei 70's, un grandissimo e purtroppo molto sottovalutato.
Un grave problema alle orecchie (il tinnito) lo costringe da anni ad un'attività molto limitata.
I primi due album solisti "Truth" e "Beck Ola" sono piccoli capolavori di blues rock.
Eccellente anche "Blow by blow" del 75 e buono "Wired" dell'anno dopo.
A Jeff fu chiesto di sostituire Syd Barrett nei Pink Floyd e Mick Taylor negli Stones ma rifiutò in entrambi i casi...ha suonato con S.Wonder, S.Clarke, Donovan, Mick Jagger, Tina Turner

Nella mia TOP TEN seguono poi
KEITH RICHARDS (Rolling Stones)
Poco da dire sul perchè
JOHN LENNON / GEORGE HARRISON
i chitarristi dei Beatles. Basta questo.
JIMI HENDRIX
Poco da dire, non sempre al meglio (anche a causa delle migliaia di scarti che ci siamo ascoltati negli anni), ma nei primi tre album ha scritto la storia del rock blues
TOM MORELLO (Rage against the Machine / Audioslave)
Un grandissimo, in grado di dire ancora qualcosa con la chitarra ai nostri tempi
JOHN LEE HOOKER / ROBERT JOHNSON
Il blues !

Lo stile ultra essenziale di entrambi, riconoscibilissimo, inimitabile, supremo.
Amo anche Robert Fripp (King Crimson), Pat Smear (Germs), Chuck Berry, Brian Setzer, Ron Asheton (Stooges) , Steve Marriott (Small Faces) , Paul Weller, Graham Coxon (Blur), Graham Day (Prisoners/Solarflares).

Odio Van Halen, Santana, Jimmy Page, non mi piace Clapton.


44 commenti:

  1. STEVE CRADDOCK!

    (con calma gli altri..)

    Cristiano

    RispondiElimina
  2. non vedo neanche nominato un NOEL GALLAGHER a caso...
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  3. Credo che la prerogativa di NOEL sia la composizione piu' che il"chitarrismo"..secondo me.
    C

    RispondiElimina
  4. Adoro Noel, ma devo ammettere che sono d'accordo con quanto detto sopra.
    Un grande degli anni '90 non molto conosciuto secondo me è John Squire l'eccellente chitarrista degli Stone Roses.
    Accanto ai nomi di Robert Johnson e J.L.Hooker metterei altri due colossi del blues: BB King e Muddy Waters.

    RispondiElimina
  5. avrei messo Fripp un pò più in alto. A prescindere dalle sperimentazioni bislacche anni '80 e dai polpettoni dei primi Crimson, la sua collaborazione con Eno è leggendaria. L'assolo di "St.Elmo's Fire" è da pelle d'oca: tecnica+cuore: celestiale.

    Ciao
    Johnny

    RispondiElimina
  6. A me pare che l'unico grande assente sia JOHNNY MARR. Gli altri grandi ci sono tutti. Ma Marr ci ha risvegliati da un'epoca di synth e pianole... E poi uno stile nuovissimo, effervescente e magicamente pop.
    Mica era facile!
    :-)

    Francesco, se avessi visto John Squire dal vivo... forse non saresti della stessa idea.
    Anche lui ha grandi idee ma... Tecnicamente fa schifo.

    Ciao!

    J.lo

    RispondiElimina
  7. D'accordissimo su Johny Marr (che poi è uno dei miti di Noel...)!
    Squire l'ho sentito solo su album... lì mi piace. Ignoravo il fatto che dal vivo facesso schifo :(

    RispondiElimina
  8. Classifica personalissima:

    1) Pete Townshend
    2) Johnny Marr
    3) Johnny Thunders
    4) Steve Cradock
    5) Johnny Ramone

    Con calma gli italiani:
    Finaz, Radius, Tofani,Graziani ecc.
    The Substitute.

    RispondiElimina
  9. Italiani brava gente:

    -E.ROBERT SQUIBB (Ciro Pagano):GAZNEVADA (fondamentale,x me..poi intrapreso via techno/dance..una merda)
    -TAX (Negazione,Angeli,MGZ):gli perdono pure le sue disgressioni metal
    -ALEX LOGGIA (statuto,Il santo)
    -DIEGO MESE (sick rose)
    -FRANCO CECCARELLI (equipe 84, perche' l'equipe la infilo sempre)

    Cristiano

    RispondiElimina
  10. Finaz è il buon chitarrista della Banda Bardot, la cui produzione ahimè apprezzo parzialmente.
    THE SUBSTITUTE

    RispondiElimina
  11. Ursus non ve lo dirà mai ma suo fratello è uno dei più grandi chitarristi che ci sono in Italia,anzi in Europa
    Joe

    RispondiElimina
  12. allora lo diciamo noi!!!!
    LONG LIVE TONY!!!!(d'urso)

    RispondiElimina
  13. nessuno ha citato WILKO JOHNSON? il suo stile strappato che mischia rhythm e lead guitar è unico nel rock. ispiratore del nostro amico weller quando i jam erano pre-punk. in alcuni demo del 75 l'influenza dr feelgood si sente nettamente. weller l'anno scorso gli ha dedicato una canzone durante un concerto (cosa che non fa spesso) perchè wilko era fra il pubblico, ed anche il singolo "from the floorboards up" ha una ritmica ispirata a lui.
    potere di internet ho recentemente conosciuto la ex fidanzata di wilko perchè ha visto in mio filmato dei feelgoods su youtube. centra un cazzo ma era una curiosità :o) quando gli ho detto che a me i feelgoods piacciono anche col sostituto (mayo, visti all'odissea 2001 nel 1980) del suo ex si è offesa moltissimo ("quelli" non sono i dr feelgood, fuck me bloody hell!).

    se mi viene qualche altro nome lo aggiungo dopo. ciao f

    ps tony: non ti ho beccato sabato sera, ho visto apollo al f-beat. che ne pensi delle bands? a me il "garage beat" a parte rari casi eclatanti non piace, anche i cynics li ho trovati monotonissssimi.

    RispondiElimina
  14. ecco! tra gli ispiratori (a parte i grandissimi bluesmen citati da francesco) senzaltro EDDIE PHILIPS dei creation, padre dell'archetto su chitarra ed altre innovazioni poi copiate da townshend ed hendrix. purtroppo non ha avuto la carriera meritata, dopo i creation ha scritto qualche brano di successo ma poi, se non sbaglio, è andato a fare l'autista di double decks a londra... per poi tornare con le varie reunions. io ho un suo disco "solo" degli anni 80 che fa abbastanza cagare, autoprodotto con batteria elettronica primordiale...

    RispondiElimina
  15. Ciao Flavio.
    Al festival beat ci sono stato dalle 21 alle 24 .
    Ho visto un nioiso gruppo spagnolo, gli ottimo Home e i FB Art che mi piacerebbero pure se no nfosse che hann oquel nome e solo uno di loro.
    E per chi li ha visti 25 anni fa, fa un brutto effetto.
    Comunque impeccabili

    Giusto Wilko Johnson (e anche quello degli Inmates mi piaceva molto).
    Altro grande Eddie Phillips, vero.

    RispondiElimina
  16. A nome del fratello ringrazio tutti!Il fatto che non l'abbia detto era solo per non sembrare di parte...a tal proposito vi invito a risentire "Bom shankar suite" sul doppio ORACOLO,registrazione live dell'88:lì Tony ha completamente improvvisato l'assolo più cosmico della storia,pensate che il giorno prima il chitarrista Alberto Serra(ex Double deck 5)sparì dalla circolazione e noi rimanemmo senza solista alla vigilia dell'evento,per cui ci salvò letteralmente in zona cesarini,eppure quello è uno dei migliori live mai registrati in Italia(poca modestia,ma chi se ne frega!)URSUS

    RispondiElimina
  17. Grandissimo ORACOLO,ma i gruppi che suonano dal vivo a parte No strange lì dentro quali sono?
    JOE

    RispondiElimina
  18. Lì eravamo a LA LOGGIA,pochi chilometri da Torino,ed era la nostra sala prove(in quel momento)tutto fu organizzato dalla Toast e non era un concerto aperto al pubblico,nel senso che c'erano solo i tecnici(Max Casacci alla consolle)Tedeschi e alcuni giornalisti...gruppi lì presenti,oltre a noi,VEGETABLE MEN,AFTERHOURS e PETER SELLERS:i primi due hanno inciso in diretta,mentre i PS&THP hanno interrotto e rifatto varie volte(per cui il loro non era un vero live)quindi oltre a noi Afterhours e Vegetable men sono rigorosamente LIVE,il resto sono cose registrate in varie epoche.URSUS

    RispondiElimina
  19. Abbiamo gusti praticamente identici, anche se la mia Top 5 è leggermente diversa:

    1) KEITH RICHARDS: il soprannome di "Keef - The Human Riff" dice tutto, no?

    2) JIMI HENDRIX: il più grande guitar-hero di tutti i tempi.

    3) PETE TOWNSHEND: dal mod al rock, la potenza e la furia. Unico!

    4) RON ASHETON: uno dei chitarristi più grandi e sottovalutati della storia del rock. Suo il wah-wah assassino sul primo disco degli Stooges!

    5) DENIZ TEK (Radio Birdman): la storia del rock australiano passa dai suoi riff!

    RispondiElimina
  20. Ursus,del BOM se ne parlava gia..hai poi trovato quella fanza (neoclima) con le foto di M.Setteducati dell'evento?
    In caso negativo dimmelo che la possiedo.
    Anch'io ammiro tuo fratello da sempre.
    Cristiano

    RispondiElimina
  21. Si,di neoclima ho tutti i numeri,solo che ho un casino di roba da sistemare e non mi ci raccapezzo più!Grazie comunque!Mio fratello,dopo gli ultimi anni con ABIOGENESI,ora suona un trio chiamato BASTARDO BLUES,spesso suonano in varie birrerie,magari una sera ci si vede.URSUS

    RispondiElimina
  22. Richie Blackmore.

    RispondiElimina
  23. richie blackmore va giusto bene nei primi due dei deep purple perche' non e' che ci suoni tanto..
    poi fa cagare

    RispondiElimina
  24. Ritchie Blackmore però suonava anche negli OUTLAWS,gruppo surf dei primi 60,poi nei TRIP (si,proprio quelli Italiani!) che nel 67 accompagnavano Riky Maiocchi(TRIPS,con una S in più!)ed ha fatto un eccezionale album nel 1968 come HELL PREACHERS INC. che si chiama "Psychedelic underground"...per il resto tutto vero,ma i Deep purple erano buoni fino a che non è arrivato quel cazzaro di Gillan(che però in precedenza fece grandi cose con gli EPISODE SIX,in cui c'era anche Roger Glover),purtroppo era una moda dei primi 70 quella di appesantire i suoni e le voci in modo pre-metallaro,a me non piace ma qualcuno la trova una buona svolta...de gustibus...URSUS

    RispondiElimina
  25. mi hai riconosciuto eh Ursus?
    C

    RispondiElimina
  26. Ci sono delle frasi che,anche quando non sono firmate,si riconoscono facilmente...comunque tornando a Blackmore:non tutti sanno che dietro HELL PREACHERS INC. si cela il suo nome(forse anche Ian Paice,pare...)a me lo disse Pino Sinnone(ex Teste dure) che con lui aveva suonato nei TRIPS (dopo perserò la S finale) che aveva avuto da lui il disco "Supreme psychedelic underground" in cui non compariva neanche un nome,questo perchè aveva già formato i Deep purple e di quella roba quasi si vergognava(boh!)tra l'altro in tutte le sue biografie i TRIP non vengono neppure citati,spero che non si vergogni pure di aver suonato in Italia altrimenti sarebbe un bello stronzo!URSUS

    RispondiElimina
  27. haha!!! giusto Ursus
    C

    RispondiElimina
  28. Chiedo scusa,
    io vorrei sempre andare a sentire Tony (D'Urso) che per me è un mito, ma non riesco mai a trovare dove suona...mi aiutate ???

    cioè..lavoro a Milano, vivo a Torino, sono propriofuori da giri di conoscenze quindi....

    Chitarristi:a me piace moltissimo anche Jeff Beck e Paul Gilbert, solo in tribute to Jimi Hendrix.e non in mr Big o da solo,ma quel live è un mito..

    RispondiElimina
  29. nessuno nomina Jimmy Page, Eddie Van Halen, Joe Sartriani e Yngwie Malmsteen??? per mettere Harrison e Lennon.... che tristeza ragazzi.... per non parlare poi di Noel Garragher....

    RispondiElimina
  30. giusto! e poi anche dimebag darrell dei pantera!rispetto i tuoi gusti però 'somma, quando s' esagera...aggiungerei altri milioni di chitarristi metal ma nn c' ho voglia

    RispondiElimina
  31. ripeto - ritchie blackmore. chi non e' d'accordo e' un ignorante. :-b

    RispondiElimina
  32. ammazza le stronzate che si scrivono qui, noel gallagher, ma chi è? e brian may, jimmy page, blackmore, young, iommi, e tutti gli altri..... mah?

    RispondiElimina
  33. Ron Asheton, il primo in assoluto.

    Quello che suona in Funhouse ti stacca la pelle a rasoiate e ti riordina i cromosomi.

    RispondiElimina
  34. The best one? Il miglior chitarrista? Difficile, però dico...Todd Rundgren (chitarrista è poco, polistrumentista totle, ma alla chitarra faceva sborr***).
    Ho letto di E. Robert Squibb (Ciro Pagano): iniziò bene, coninuò meglio poi divenne una merda di chitarrista e di essere...
    (un Gaz)

    RispondiElimina
  35. Fuck E. Robert Squibb, un incapace per sua avidità (il talento l'aveva...). Robert Squibb (Ciro Pagano), mai un vero Gaznevada, un vero cesso da Datura (mi risulta non sappia più suonare nulla tranne un computer...)! Info certe...

    RispondiElimina
  36. Va bè... solo per il gusto di postarlo... http://www.youtube.com/watch?v=t9ev3k60D1k
    un genovese che non scherza per niente (a mio parere).

    RispondiElimina
  37. Va bè... solo per il gusto di postarlo... http://www.youtube.com/watch?v=t9ev3k60D1k
    un genovese che non scherza per niente (a mio parere).

    RispondiElimina
  38. se May e'uno dei migliori chitarristi di tutti i tempi, perche'in Innuendo l'assolo di flamengo lo esegue il grande Steve Howe degli Yes perche' lui non e'capace.
    La rivista Rollling Stones fa una classifica di boite pazzesche Joni Micthel e' una grandissima cantante jazz e country,Kurt Cobein non sa suonare, Edge non e' cosi' bravo, Frusciante e' poco grande.i migliori chitarristi poi non sono i Rocchettari ma i jazzisti vi propongo i migliori in assoluto: Pat Metheny, Jim Hall, Jhon Scofield. Ascoltateli e poi cambierete genere. Il miglior bassista ditutti i tempi resta Jaco Pastorius ed e' un Jazzista Ciao.

    RispondiElimina
  39. Tra i chitarristi italiani dimentichiamo il grande Nico Di Palo ora dopo il gravissimo incidente, la chiterra la puo' solo guardare, ai tempi era accostato al vostro grandissimo Jimmy Hendrix, il mio personale parere e', lui e' stato un'innovatore, del wha-wha e del bordello assordante, provate ad ascoltare i suoi pezzi, ma Eric Clapton e' il piu' grande,solo che ha avuto la fortuna di vivere ancora e così non si e' creato il MITO,molte volte parlate di polistrumentisti e' dimenticate Mike Oldfield ( grande anche come chitarrista), ricordate che ha composto un gran de capolavoro come TUBULARS BELLS a soli 19 anni, GENIO, MITICO, pultroppo dimenticato.AL DI Meola, Paco de Lucia, non sono nella famosa classifica, Jhon McLaughuin e' messo la' come una vecchia ciabatta, IL GRANDE INNOVATORE DELLA CHITARRA ELETTRICA. Ascoltte ogni tanto il GUITAR TRIO poi giudicherete. Vi Abbraccio

    RispondiElimina
  40. nonononono.... che cavolo!!! non potete mettere Jimi Hendrix la in fondo... senza di lui niente di quello che gli altri chitarristi suonavano o suonano o suoneranno sarebbe stato possibile ascoltare.... lui è il piu grande, senza paragoni, il primo e ultimo chitarrista della storia. Lui ha inventato la chitarra!!!!! lui sentiva e percepiva la musica come nessun altro !!!!

    RispondiElimina
  41. E David Gilmour ando' lo mettiamo ?

    RispondiElimina
  42. non è vero che john squire fa schifo dal vivo, anzi è un grande. era il cantante degli stone roses, ian brown, che faceva pena, era così stonato che faceva sembrare incapaci gli altri del gruppo

    RispondiElimina
  43. Merda Ciro Pagano, aka Robert Squibb. Grandi potenzialità, quasi geniale! (altrochè Dandy Bestia degli Skiantos). Sarebbe stato un "guitar hero", ma preferì la techno, la dance, i Righeira...una merda!!!
    I Gaznevada erano immensi, lui riuscì a distruggerli per, ovvio, soldi di mmmmerdaaaaa!!! (che poi non guadagnò..). L'assurdo è questo: fece soldi distruggendo la creatura più bella e facendo musica commerciale del cazzo!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails