giovedì, febbraio 22, 2007

Caduto il governo Prodi


Saranno stati anche i due pirloni di Rifo e Pdci, ma non dimentichiamoci chi l'ha fatta veramente pagare al Governo Prodi:
Andreotti (Vaticano, Dico etc) , Pininfarina (Confindustria) e Cossiga (USA, Vicenza, Iraq etc) .
Ed ora un bel Governo di "larghe intese" con Casini o Democristianità varia e piano piano i rossi fuori.
MORIREMO DEMOCRISTIANI


19 commenti:

  1. Questo è vero, ma non si può addossare la colpa ai senatori a vita, dopotutto non fanno parte della coalizione e non sono legati da vincoli o mandati di alcun genere. Diciamo che era prevedibile che prima o poi succedesse (forza, chi avrebbe scommesso di durare 5 anni? nonostante le dovute dichiarazioni di sicurezza e il coraggio di provare a dare al paese una guida differente, penso che neanche il governo stesso ci credesse).

    Ovviamente sarebbe stato meglio poi, piuttosto che prima.
    Ora si tratta di vedere cosa ne esce. Se lo sbaglio serve ad imparare e rimette un pò tutti in riga recuperando il consenso del popolo italiano, perchè altrimenti si regalano alla destra 5 o forse 10 anni di governo. Ed a quel punto sarebbe merda vera.
    Concludo: personalmente a questo punto penso che così avanti per molto non ci si riesce andare (anche se Prodi riottiene la fiducia, i numeri del senato presto o tardi ripresentano il conto), quindi l'unica è un minimo di allargamento dei senatori; in questo senso però vedo fattibile solo i laidi Follini e Lombardo del movimento per le autonomie siciliane. E' uno schifo, ma è l'unica, d'altronde anche la sinistra radicale ha gia dichiarato la propria apertura

    Comunque brucia da far schifo, porco giuda

    RispondiElimina
  2. beh visto che esiste una sinistra troglodita incapace di governare ...meglio morire democristiani, tanto più che, a differenza dei comunisti, i democristiani non hanno mai fatto morire nessuno...
    mi piacerebbe sentire la tua opinione cmq sul blog...
    bye s

    RispondiElimina
  3. Mi infastidisce questa genaralizzazione sulla "sinistra troglodita".
    E allora cosa sono i leghisti e neofascisti ? Moderni ? Progressisti ?
    Solo perchè hanno governato MALISSIMO per cinque anni ??
    Si misura nella lunghezza di un governo la capacità e la bontà dello stesso ?
    Deduco che Fidel Castro sia un buon governante dunque.

    Ci sono sacche di coglionaggine nella sinistra estrema (ma non solo) che rendono il compito gravoso, soprattutto quando ci sono margini così ristretti (come al Senato).

    Sul fatto che i democristiani non abbiano mai fatto morire nessuno non ci metterei la mano sul fuoco.
    I comunisti russi, quelli cinesi, quelli cambogiani hanno fatto morire milioni di persone.
    Quelli italiani NON MI RISULTA.

    Mi risulta che i morti di Reggio Emilia furono falciati dalla polizia del governo democristiano, che Giorgiana Masi fu uccisa dalla polizia di Kossiga, che Salvo Lima fu ucciso dalla mafia collusa con un tale senatore, che Aldo Moro fu lasciato morire per ragioni politiche dai vertici democristiani, che la strage di Portella della Ginestra avesse dietro registi collusi con lo scudo crociato etc etc etc

    Auspico che Prodi rimetta insieme un nuovo Governo stabile e porti avanti il suo programma per altri quattro anni.
    Anche con qualche UDC.
    Ci rimetteremo in sacrosanti diritti civili e in sudditanza verso la Chiesa ma almeno non avremo di Berlusconi, Calderoli o Mussolini al governo.

    Comunque una BELLA MERDA TUTTO !

    RispondiElimina
  4. germano Mosconi22 febbraio 2007 16:49

    dio canaja de dio

    RispondiElimina
  5. nell'eventualità di nuove elezioni (a parte che devo ancora andare a prendere la mia tessera elettorale...) se vince di nuovo la sinistra rido... in un forum che frequento, un tipo ha scritto "meglio la mortadella che l'olio di ricino"!!! a sto punto si sceglie per il male migliore...
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  6. male minore, pardon. cmq. qualcuno dei presenrti ha già il biglietto per gli Who? io sto sollecitando i miei amici...
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  7. Il problema che a nuove elezioni non ci vuole (e non ci può) andrae nessuno.

    La sinistra perderebbe a valanga, ma la destar non vincerebbe senza l'UDC (che non vuole il Berlusca come leader).

    INFATTI BERLUSCONI NON HA MAI DETTO UNA SOLA VOLTA ANDIAMO A NUOVE ELEZIONI (solo la Lega...).

    Secondo me arriveranno a tirare dentro l'Udc e buttare fuori PdCI e forse Rifo.

    RispondiElimina
  8. Il problema che a nuove elezioni non ci vuole (e non ci può) andrae nessuno.

    La sinistra perderebbe a valanga, ma la destar non vincerebbe senza l'UDC (che non vuole il Berlusca come leader).

    INFATTI BERLUSCONI NON HA MAI DETTO UNA SOLA VOLTA ANDIAMO A NUOVE ELEZIONI (solo la Lega...).

    Secondo me arriveranno a tirare dentro l'Udc e buttare fuori PdCI e forse Rifo.

    RispondiElimina
  9. uhm non so se reggerebbe, anche perchè Pdci si è presentato alle elezioni con i verdi, e non so se si può escludere l'uno e non l'altro... e cmq non avrebbe senso, si perderebbe un pezzo importantissimo, anche perchè la nuova "coalizione" così formata durerebbe fino ad un certo punto, dopodichè al momento delle elezioni , a meno che non si decida di ritornare al grande centro (moby dick è sempre in agguato) e chiuderla con il bipolarismo, a quel punto dicevo l'Udc tornerebbe con la Cdl e a sinistra ci sarebbeo strappi un pò troppo grossi da ricucire, con conseguente mancanza di unitarietà per una coalizione.
    Insomma, ogni tatticismo politico purtroppo sembra presentare un conto troppo alto...mah...staremo a vedere...

    RispondiElimina
  10. Un saluto a tutti e a Tony!
    proviamo ad aggiornare sinteticamente l'ennesimo squallido reality del ceto politico nostrano.
    Elezioni anticipate: 10% Sostanzialmente non le vuole nessuno, tranne lega e settori oltranzisti forzaitalioti, in primis "po ca t oia" Tremonti, e soprattutto non le vuole l'ex comunista, ora convertito al credo ultraliberista e atlantista (ricordiamoci che è stato napolitano a spingere il governo a presentarsi in parlamento per un voto di approvazione alla propria politica estera), Napolitano.
    Governo tecnico/istituzionale: 35%
    Ipotesi sempre comoda e facile da usarsi, nonstante Berlusconi, sarebbe la peggiore per noi cittadini, che ci ciucceremmo 4 anni di immobilismo centrista con politiche liberiste e demagogiche, un mega inciucione insomma.
    Prodi Bis: 55%
    Ipotesi ad ora più accreditabile, nonostante i numeri al senato. Il popolo di sinistra respirerebbe, ma a quale prezzo? Riposizionamento a destra dell'azione legislativa , vd i 12 punti programmatici "blindati": sì alla tav (tempo qualche giorno e ci ritroviamo anche l'impossibile Ponte Di Messina!!!!!!), pensioni, continuità atlantista in politica estera(sì a base vicenza e a missioni), riduzione spesa pubblica, politiche familiari (nel rispetto della bibbia), no a dico, no a riforma leggi vergogna, no ad abolizione legge bossifini e a legge giovanardi sulla droga, no a riforma sistema dell'informazione. Insomma rimarrebbe in piedi il sistema paese disegnato da Berlusca e dal suo inarrivabile (per ignoranza, squallore morale, attitudine mafiosa )governo. L' orizzonte appare quindi assai nebuloso e non s'intravedono schiarite, men che meno il sol dell'avvenire..............
    saluti resistenti
    Filo
    c.lo fantasma

    RispondiElimina
  11. Al di là di tutte le analise sullo SPECIFICO, quello che è PURTROPPO palese è che in Italia la SINISTRA, quella VERA che vive ancora di un certo tipo di ideali (pacifismo, non compromissione con guerre ancora più schifose di ogn ialtra guerra, non collusione con mafie di vario tipo, non collusione con le aberranti e anti storiche LEGGI vaticane etc etc etc), rappresneta al massimo il 25% dei cittadini, nè più nè meno quello che ha sempre più o meno preso il PCI e dintorni (con gli occasionali picchi del 30/33%).

    Il resto sono democristiani, fino all'eversione fascista di Lega Nord e neri vari....

    E' IMPOSSIBILE sperare in qualcosa di diverso, libertario, intelligente, come possono essere i Dico, la liberalizzazione delle droghe leggere, il liberarsi delle basi americane, il non costruire la Tav etc etc.

    Possiamo solo sperare che al Governo rimangano Rifo, Verdi e PdCi a spostare un po' l'asse verso sinistra (visto che nei DS ormai non c'è più da sperare nulla...)

    RispondiElimina
  12. volevo sollevare una questione che personalmente mi ha fatto inorridire, ovvero: il nostro tanto amato (???) pontefice qualche tempo fa ha "suggerito" ai parlamentari cattolici di votare contro i Dico, o qualcosa d simile. il mio primo pensiero è stato (in dialetto, ovviamente): non è possibile, è come tornare al periodo immediatamente successivo alla presa di Roma, quando il papa di allora aveva VIETATO ai cattolici di pertecipare alla vita politica del regno d'Italia...
    agghiacciante.
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  13. Quel 25% di sinistra di un tempo,la quale sosteneva il vecchio PCI,non credo che sia paragonabile al presente...infatti il PCI,nel bene o nel male,era tenuto insieme da un collante ideologico che si è disciolto definitivamente con il muro di Berlino...oggi la crisi è più complessa,pur non ritenendomi parte,personalmente e non voglio ancora sembrare disfattista o peggio,di questo teatrino parlamentare mi accorgo che la destra vince sopratutto sul piano della comunicazione,non serve a un caz che si continui a dire che Berluska fa schifo(anche se è vero) o che è colluso con la mafia ecc. dal punto di vista spettacolare e nell'immaginario dell'italiano medio le palle(spacciate per pragmatismo) valgono di più dell'enunciazione di ideali o di principi che ormai risuonano astratti,per cui a sinistra ci si barrica in posizioni di difesa,se non proprio di RESA,ma non si va mai all'attacco(un pò come quando nel calcio si fa catenaccio)ed alla fine si rischia l'autorete...Prodi e compagni si sono fottuti da soli ed anche se ci riproporranno la formula durerà comunque pochissimo,questo è il fatto al di là di come ognuno di noi la possa pensare URSUS

    RispondiElimina
  14. Ursus presidente subito!
    Joe

    RispondiElimina
  15. Cristiano,dovresti riscrivermi perchè ho cancellato per sbaglio la mail,solito casino...poi quando sarò a palazzo Chigi ti nominerò ministro degli esteri,Tony che ne dici di cultura e spettacolo?E Lilith alle pari opportunità, URSUS

    RispondiElimina
  16. URSUS PRESIDENTE
    TONY PREMIER (o "Premiere" drums..vista l'attitudine)
    And A MILLIONS (OF PAGGI) LIKE US !
    Cristiano

    (ok Ursus, no prob)

    RispondiElimina
  17. Catenaccio??????
    CATENACCI!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  18. Patrocloooooooo!!!

    RispondiElimina
  19. .caaaaaaaaaaaarmineeeeeeeeeeee!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails