mercoledì, novembre 08, 2006

Gigi Riva ha 63 anni








Gigi Riva ha 63 anni

Auguri con tutto il cuore Rombo di Tuono.

E' stato il mio primo IDOLO nel 1969 , a otto anni , e il suo poster è rimasto per decenni nella mia camera. La maglietta rossoblu del Cagliari n° 11 è ancora riposta da qualche parte a casa mia.

Un esempio di come si può vivere con DIGNITA' il mondo del calcio.

Di seguito alcune sue dichiarazioni . Forza Cagliari da sempre e per sempre !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

"La Sardegna mi ha dato affetto e continua a darmene. La gente mi è vicino come se ancora andassi in campo a fare gol. E questa per me è una cosa che non ha prezzo"

"Ho vissuto un calcio in cui certi liberi tiravano una riga vicin oalla loro area di rigore e dicevano "se la passi ti spacco" . Tempi in cui per ottenere un rigore a Milano o a Torino, non bastava un certificato medico di 15 giorni"

Il padre muore il 10 febbraio del '53. Edis, la madre, lavora in filanda e arrotonda facendo pulizie nelle case dei meno poveri. Gigi è mandato in collegio dai preti.Scappa un sacco di volte, e ogni volta lo riportano indietro

"E il peso, l'umiliazione di essere poveri, le camerate fredde, il mangiare da schifo, il cantare ai funerali anche tre volte al giorno, il dover dire sempre grazie signora grazie signore a chi portava il pane, i vestiti usati, e pregare per i benefattori, e dover stare sempre zitti, obbedienti, ordinati, come dei bambini vecchi".

"La Sardegna allora non era la Costa Smeralda, l'Aga Khan, era il posto dove mandavano i carabinieri per punizione. Dall'aereo, sembrava di andare in Africa. Un aereo che non andava oltre i quattromila metri, viaggi da incubo. Sono arrivato a Cagliari massacrato dalla vita, incazzato, chiuso e anche cattivo, se mi toccavano reagivo. Ero senza famiglia e ne ho trovate tante: quella del pescatore che m'invitava a cena, quella dell'edicolante, del macellaio, del pastore. Nessuno di noi giocatori era sardo. Ma eravamo un gruppo forte, solido, senza che nessuno ci avesse mai chiesto di fare gruppo. Rappresentavamo tutta l'isola, lo sapevamo e ci piaceva".

Riva, cos'avrebbe fatto se non fosse diventato calciatore? "Il contrabbandiere".



13 commenti:

  1. haha:) grande Giggi Riva,....e che dire di Reginato, Martiradonna, Quagliozzi , Ricciotti Greatti, Copparoni,Paolo Piras , il mio concittadino Oreste Lamagni e il grandissimo Valdemar Victorino?

    RispondiElimina
  2. ...Un mito....Da Romanista che sono,di padre sardo e tifoso del Cagliari posso solo reiterare,Giggi Rrivva era e rimane un mito del calcio che conta....nonostante la tenera eta'ai tempi del Cagliari scudetto,ricordo ancora il clamore tra i parenti quando alla televisione(in bianco e nero)a novantesimo minuto (se non vado errando)i gol di Riva apparivano sullo schermo...

    RispondiElimina
  3. che grande Gigi Riva!

    RispondiElimina
  4. W Gigi Riva ancora in Nazionale! malgrado melme e fanghi vari sempre al suo posto!
    forza Casteddu sempre
    Cristiano

    RispondiElimina
  5. Off topic:
    sul sito www.thebeatles.com ci sono quattro brani (incredibili !!!!) "nuovi" dei Beatles da "Love" con "Strawberry fields forever" costruita sul demo di Lennon e in cui si inseriscono il solo di tromba di "Penny Lane" , il riff di "Piggies" , il finale di "Sgt Peppers" e "Hello goodbye" , più altri riff e suoni presi da altri brani dei Fab Four

    In "Octopus garden" c'è il riff di "Hey bulldog"

    Spettacolo , boys and girls !!!
    Esce il 17 novembre

    RispondiElimina
  6. sapevo dello spettacolo..ma esc l'album trratto il 17? figata
    cristiano

    RispondiElimina
  7. Credo che quello scudetto abbia rappresentato un qualcosa di inarrivabile, mai capitato nella storia del calcio italiano. E poco importa se, come si sente spesso, quel Cagliari era stato fatto coi soldi di Moratti, se quei soldi venivano dalla raffineria che appesta Sarroch da decenni.. I problemi che c'erano prima dello scudetto sono rimasti e sono anche peggiorati. Ma il valore di quello scudetto non lo discute nessuno, neanche chi in sardegna odia il cagliari per questioni campanilistiche.
    Gigi Riva è ora un personaggio che a Cagliari si può trovare in giro nella zona di via Dante, ha un pessimo gusto nel vestire ma una grandissima dote: riuscire sempre ad interpretare i sentimenti dei sardi, così bene che è difficile pensare che sia nato in provincia di Varese.
    Volevo scrivere qualcosa di bello per rendere onore a questo grandissimo uomo ma non penso di esserci riuscito.. Comunque auguri a Gigi!

    RispondiElimina
  8. sono 10 giorni che ascolto a rotazione endless wire, e più lo ascolto più mi convinco che sono proprio loro, fantastico,
    comunque, sabato scorso treviso - triestina 2a1, e oggi scontro tra tifoseri gemellate, triestina - hellas verona. e sabato prossimo il derby con l'udinese
    Marco MODS Trieste

    RispondiElimina
  9. grande gigggiriva:))))
    di che squadra sei tony?
    ciao stef

    RispondiElimina
  10. Tony sono riuscito a leggere solo ieri (sono in perenne ritardo....), l'articolo che è uscito sul Rolling Stones di ottobre....bellissimo...belle le foto....attendo il tuo libro...

    saluti
    Astro

    fakingpopcombo.splinder.com

    RispondiElimina
  11. Per Pistella: grazie per le belle parole.
    Anche nel mio myspace l'eroe che vorre incontrare è solo LUI.

    Per MArcoMods: come siete in classifica ?? Comuqnue tienici sempre informati.

    Io "Endless wire" no nce l'ho ancora. Ho ordinato la versione "deluxe" (con live allegato) e non è ancora arrivata...

    Per Stef: per che squadra tengo ? Indovina.....

    Per Astro: il libro dovrebbe sucire a primavera.
    Più o meno insieme ad un'altra cosa.....
    Tra breve sarò più preciso.

    RispondiElimina
  12. acc..fino all'altro giorno qui non e' ancora arrivato nulla..il disco degli Who intendo..speriamo a questo punto che arrivi anche la versione lusso
    Cristiano

    RispondiElimina
  13. ultima ora: mi dicono che a torino il disco "forse" arriva venerdi' ed e' doppio

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails