venerdì, luglio 17, 2015

No Strange - Universi e trasparenze



Dopo 30 anni di onorata e spesso eccellente attività i NO STRANGE, maestri psichedelici "no-strani", decidono, per la prima volta, di rendere omaggio ad alcune delle loro principali fonti di ispirazione, in un prezioso ed elegante 10 pollici in vinile, come sempre coloratissimo e, ancora una volta, edito dalla benemerita Area Pirata.

Cinque i brani, dall'iniziale (momento più riuscito del lavoro) “Selig Sind Die Sanftmütigen”, dei Popol Vuh, a due gioielli sconosciuti del 1967, "Dawn” dal primo dei Nice e “Susan Song” delle Stelle di Mario Schifano.
Il lato B si addentra in meandri più sperimentali con la lunghissima (oltre i 10 minuti) “Embroidery” di Terry Riley e “The Tortoise, His Dreams And Journeys” di La Monte Young.
Come è logico, trattandosi della band torinese, il tutto viene rielaborato e rivisitato secondo l'ampia creatività di Ursus e compagni.
E' come sempre psichedelia nella sua accezione più profonda, meno scontata e commerciale, più vicina al concetto originale, non solo musicale ma culturale e attitudinale.

Per un pre ascolto e l'acquisto qui: http://areapiratarec.bandcamp.com/album/universi-e-trasparenze

7 commenti:

  1. Ascoltato, bello. Bravi davvero.

    RispondiElimina
  2. Grandissimi & inarrestabili!!

    RispondiElimina
  3. Un altro straordinario colpaccio dei nostrani No Strange!
    Chapeau per Salvo,Alberto&co,per un mondo più psichedelico
    Area Pirata sempre più top label..

    C

    RispondiElimina
  4. Ascoltato! Complimenti!

    W

    RispondiElimina
  5. DENGHIU !!!
    La scelta delle "cover" (se così possiamo chiamarle) è stata lunga ed oculata : ci servivano dei pezzi che facessero parte delle nostr-angiche radici e che arrivassero da lontano,per cui siamo tornati proprio sui banchi di scuola media (con Ezzu ci si conosce dal lontano 1971) a ricordare quello che già da allora ci aveva traviato i sensi (ed in particolare l'udito),ma allo stesso tempo non volevamo fare di questa ricorrenza (un trentennio di attività su vinile) un elemento nostalgico o revivalista...quindi il lato grafico ed artistico ci rammenta il passato (fin dal TITOLO dell'album) ma al tempo stesso proietta le sonorità verso il futuro,con quella attitudine concentrica,fuori dallo spazio-tempo,che si ripete spesso anche nei miei disegni (contrassegnati anche dal simbolo del TAO)...non vorremmo che passasse per cosa "difficile" o troppo impegnativa,comunque,perchè noi continuiamo a divertirci UN CASINO nell'intraprendere queste strade,piuttosto fuori dal comune...ed è la prima volta che interpretiamo pezzi scritti da altri !
    Nota: Dal vivo,invece,il repertorio rimarrà di nostra completa composizione...il 26 giugno scorso al Blah Blah abbiamo portato in scena una nuova formazione TRIO,comprendente i soliti due (io + Alberto) ed il giovane studioso di elettronica Matteo Martino,con cui riusciamo ad essere ancora più COSMICI,possibilmente...le vie del cristallo sognante sono infinite e la grande affluenza di pubblico (da varie parti d'Italia) ce lo ha riconfermato :-)))))))) Grande Tony !

    RispondiElimina

Related Posts with Thumbnails